Le pesche della Lori, pasticceria mignon

le “pesche”  della Lori sono dolcetti da mangiarsi in quasi un unico boccone, dall’aspetto somigliante ai frutti estivi, di colore giallo-rosato con tanto di foglia verde e mandorla interna.

A lei non piacciono di grande dimensioni, dice che le fanno più “prò” piccole, così a porzione ne da con due  o tre. La preparazione di questi dolcetti è in 3 fasi preparazione impasto/cottura/farcitura.

Le pesche, pasticceria mignon, della Lori

Le pesche, pasticceria mignon, della Lori

quando decidete di fare questi dolcetti, tirate fuori dal frigo il burro per tempo e lasciatelo ammorbidire per lavorarlo meglio ed anche le uova, si deve preparare una frolla con 150 gr di zucchero, 100 gr di burro, la scorza di un limone grattugiato, 1 bustina di vanillina, 1 di lievito per dolci, un pizzico di sale, una tazzina di latte, farina quanta ne prende per fare un impasto morbido. Iniziate mettendo un po’ di farina sulla spianatoia di modo che faccia da contenitore agli altri ingredienti, aggiungeteli tutti insieme ed iniziate prima con una forchetta ad amalgamare il tutto poi con le mani. L’impasto deve risultare morbido e compatto. lasciatelo riposare in frigo coperto con un tovagliolo almeno un paio d’ore. Trascorso questo periodo, tagliate la frolla almeno in quattro pezzi e lavoratela come per farne un tubo, tagliatela adesso a cubetti che di nuovo arrotondate con le mani ed appoggiatoli sulla teglia con la carta da forno, devono essere di forma semisferica. (mezze palline da ping pong ma nulla vieta di farle della grandezza di quelle da tennis) cuocete a 170° per 15′ minuti. (ognuno di voi conosce il suo forno e imparerà a riconoscere il momento di sfornare in base alla colorazione).

Lasciatele raffreddare e poi con un cucchiaino svuotatele leggermente dell’impasto tanto per accogliere la mandorla. per la farcitura vi servirà oltre le mandorle anche la  cioccolata,dell’ Alchermens e zucchero qb. Potete scegliere fra la classica Nutella o una cioccolata cremosa che preparerete voi, da spalmerete sulla parte interna della pesca, poi ci mettete la mandorla  ovviamente una per ogni pesca che porrete al centro, unite le due semisfere, passatele leggermente nel Alchermens quindi nello zucchero semolato e per finire una foglia di menta.

et voile! le pesche son pronte

Advertisements